5 settembre 2012

Il Buon Pastore nel film "Una Vita Violenta"

video

Il Complesso del Buon Pastore a Via Bravetta nel 1962 quando era un ospedale. Nato come casa provinciale per ospitare le Suore di Nostra Signora della Carità del Buon Pastore di Augiere,  divenne nel 1969 sede di istituti scolastici come il Liceo Scientifico M. Malpighi e l'IISS Volta-Ceccherelli.
L'opera architettonica di Armando Brasini iniziata nel 1929 sembra legata ancora al barocchetto romano, tipico dei primi lotti della garbatella. Evidentemente ancora non aveva preso piede il razionalismo fascista e l'avversione per tutto ciò che fosse vagamente barocco. Se si pensa che per la cupola l'architetto ha preso come modello quella di Sant'Ivo alla Sapienza del Borromini più volte denigrato dagli "intellettuali" fascisti, si può capire come sia stato l'unico esempio di questo stile nel ventennio. Nel filmato si vedono le guglie ornamentali, tolte negli anni settanta perché pericolanti e purtroppo mai ricollocate in sicurezza.








Nessun commento: